Notizie sul web marketing, digital e social, inbound marketing

    tiktok

    Perché le aziende dovrebbero usare TikTok?

    TikTok è il fenomeno del momento, tutti ne parlano e milioni di persone in tutto il mondo lo usano. Ma di cosa si tratta in realtà? E le aziende lo devono usare? Può servire per la loro strategia di marketing?

    Scopriamolo insieme....

     

    Cos'è TikTok

    TikTok è una piattaforma di condivisione di video, di origine cinese, ed è il social network in più rapida crescita al mondo (per il momento!).

    Gli utenti possono girare, modificare e condividere video di 15 secondi ravvivati da filtri, musica, animazione, effetti speciali e altro ancora. Come gli altri social, gli utenti possono anche seguire, mettere mi piace e commentare tutto ciò che vedono. TikTok può essere utilizzato su sistemi operativi iOS e Android.

    I suoi utenti sono generalmente molto giovani, sopratutto teenagers, ma di recente anche i VIP e gli/le influencers di tutto il mondo hanno iniziato ad usarlo.

    tiktok gif

     

    Perché usare TikTok per il tuo business?

    Secondo InfluencerMarketingHub, TikTok ha 500 milioni di utenti in tutto il mondo ed è stata l'app più scaricata per Apple nel primo trimestre del 2018.

    Naturalmente, TikTok non è la piattaforma giusta per tutti i tipi di aziende; oltre il 40% degli utenti dell'app ha un'età compresa tra 10 e 19 anni, il che lo rende uno scenario appetibile per tutti i brand che cercano l'attenzione (sfuggente) della Generazione Z.

    TikTok è anche attraente perché è ancora, per la maggior parte, territorio inesplorato in materia di marketing. L'app ha appena iniziato a proporre la pubblicità a pagamento e offre un'arena aperta per gli influencer (e i brand dietro di loro) che lottano per le migliori posizioni.

    Con la sempre crescente popolarità dell' engagement marketing, TikTok è un'opportunità unica per le aziende di fare pubblicità in un modo creativo e genuino.

    Come possono i brand utilizzare TikTok?

    Ci sono tre modi principali in cui i brand possono far crescere il loro business su TikTok:

    1. Possono creare il proprio canale e caricare video pertinenti alla loro attività
    2. Possono lavorare con influencer, per diffondere contenuti e intrattenere un pubblico più ampio
    3. Possono pagare per fare pubblicità su TikTok, consapevoli che è ancora a uno stadio iniziale.

    Molti brand combinano queste tre metodologie per gestire meglio i propri canali e per ampliare il pubblico di destinazione.

    Scopri se il tuo sito ha le caratteristiche per attirare leads

    Tik Tok for Business, ovvero come fare le Ads

    Da pochissimi giorni, Tik Tok ha rilasciato Tik Tok for Business, dove i brand hanno la possibilità di creare Ads sponsorizzate.

    Don’t make Ads, make Tik Toks!” è stato questo il pay off che Tik Tok ha utilizzato, lanciando così la sua nuova piattaforma di Business. Vuol dire che i brand possono coinvolgere la community facendo i famosi Tik Toks. 

    Ci sono varie tipologie di formati pubblicitari e sono:

    • Brand Takeover: è un annuncio pubblicitario che appare ogni volta che l’utente accede alla home del social network.
      Possono essere sponsorizzate composte da immagini, GIF e video. Questi annunci rimandano al profilo di un brand o alla sfida hashtag corrispondente. TikTok consente a un solo brand di monopolizzare questa funzionalità al giorno. 
    • In-feed video: quando l’utente vede spuntare un Ads nel suo feed.
    • Hashtag Challenge: è una modalità pubblicitaria che invita agli utenti di riprodurre la challenge inserendo l’hashtag in questione.
      La funzione hashtag challenge è probabilmente la più popolare tra gli utenti; TikTok è alimentato da contenuti generati dagli utenti e le sfide con gli hashtag creano coinvolgimento unendo la creatività degli utenti con la messaggistica del tuo brand.
    • Branded Lenses: era già presente su Snapchat, praticamente i brand producono dei filtri che poi vengono resi fruibili a tutti gli utenti.
      Un filtro brandizzato potrà apparirà nella sezione di tendenza e gli utenti possono usare e applicare sui loro video personali.
    • Top view: questo elemento lo si trova nella sezione Discovery, e nel video fissato in alto, si trova il tasto per la call to action che rimanda a un link.
    • Video ads: questi video costituiscono l'annuncio tipico che ti aspetteresti di vedere su un'altra piattaforma come Instagram o Twitter. Sono spot video di 15 secondi che compaiono organicamente all'interno di un feed degli utenti e possono essere saltati. Questi annunci consentono diversi tipi di CTA tra cui download di app, clic sul sito Web e altro.

    Non finisce qui!

    Il social network può essere uno elemento utile per i brand se si vuole fare storytelling. Insomma, Tik Tok ora possiede tutti gli strumenti necessari per diventare il prossimo social alleato del web marketing!

     

    « 3 strumenti digitali che devi assolutamente usare per promuovere il tuo business! Podcasting come marketing tool? Ecco quello che devi sapere! »