Notizie sul web marketing, digital e social, inbound marketing

    brand-vs-coronavirus

    Marketing in crisi? Ecco come alcuni brand hanno risposto al Coronavirus

    Molti brand non sono estranei alla gestione delle crisi, ma la scala globale e la continua incertezza su COVID-19 è una novità per tutti noi. Qualunque siano le guide di risposta alle crisi che potrebbero essere esistite settimane fa ora sembrano provenire da un'altra epoca, e anche gli inserzionisti più agili - abituati a evolvere le loro strategie e ad adattare i creativi degli annunci in tempo reale - chiedono: "Come possiamo affrontare questo momento senza precedenti?”

    Sicuramente la risposta a questa domanda sarà diversa per ogni brand, ma molti hanno risposto con approcci significativi dando agli utenti-consumer un motivo per credere che si può superare questa crisi andando avanti insieme.

    Curioso? Ecco tre esempi di come si sono comportati tre brand nella risposta alla crisi da Covid-19.

     

     

    Rispondendo alle preoccupazioni dei clienti - Cottonelle

    Dato il ritmo con cui i negozi venivano svaligiati durante la quarantena, uno dei maggiori produttori mondiali di carta igienica, Cottonelle, ha inviato un messaggio diretto per alleviare le preoccupazioni dei consumatori e scoraggiare gli acquisti dettati dal panico. Infatti il brand ha esortato le persone a "fare scorta di generosità" e contemporaneamente ha lanciato una campagna chiamata #ShareASquare, in collaborazione con la carità statunitense, United Way.

    Il brand ha promesso $ 1 milione e un milione di rotoli di carta igienica per il fondo comunitario di United Way Worldwide. E per tutti coloro che hanno usato l'hashtag #ShareASquare, il brand ha donato da 1 dollaro a 100mila dollari. 

     
    Per rispondere direttamente alle crescenti preoccupazioni dei consumatori riguardo alla protezione della loro salute, Iil McDonald delle Filippine ha delineato nuove precauzioni che sono diventate la norma, come i necessari controlli di temperatura per i dipendenti prima e dopo i turni. Tramite video, il presidente e CEO Kenneth Yang ha assicurato ai clienti: "Non esiteremo ad annullare alcuna attività dei clienti o addirittura a chiudere temporaneamente uno dei nostri ristoranti".
     
    La società ha riconosciuto che ora, più che mai, è indispensabile raggiungere il proprio pubblico con messaggi tempestivi e pertinenti. "Come partner della comunità, è nostra responsabilità aggiornare i consumatori sulle azioni che stiamo intraprendendo per garantire la loro sicurezza e benessere", ha affermato Margot Torres, amministratore delegato di McDonald's Filippine. "Fare in modo che Kenneth Yang recapitasse questo messaggio è stato fondamentale per dimostrare il nostro costante impegno nei confronti della qualità, del servizio e della pulizia degli alimenti, che sono tutti estremamente importanti in questo momento."
     

    Cercando una soluzione come ford

    Come brand che esiste da più di un secolo, Ford ha superato già altri periodi difficili. Per riconoscere la gravità del momento attuale, la società ha cambiato le proprie pubblicità per spiegare come hanno affrontato in passato crisi su scala globale - ad esempio, costruendo attrezzature militari durante la seconda guerra mondiale - e per comunicare il loro impegno nella lotta contro COVID-19 producendo attrezzature mediche a scarseggiare. I nuovi annunci, Built to Lend a Hand (Costruito per dare una mano) e Built for Right Now” (Costruito per ora), si basano sull'impegno secolare dell'azienda nei confronti dei consumatori e della loro mission.

    « How to: impostare un sistema di gestione delle scorte Perchè dovresti investire nell'Inbound Marketing dopo la crisi da Coronavirus »

      Ultimi articoli

      RICHIEDI SUBITO LA CONSULENZA GRATUITA  Un'analisi esperta per scoprire il posizionamento del tuo sito Web

      Iscriviti al nostro blog