Notizie sul web marketing, digital e social, inbound marketing

    18_01_acquisisci_clienti_canali_social-1

    Acquisici nuovi clienti dai tuoi canali social?

    Da sempre lo strumento privilegiato per la vendita è la pubblicità, efficace solo con un’ottima strategia di comunicazione.

    I social media sono sicuramente lo strumento più adatto e performante per mettere in connessione le persone. Negli ultimi anni anche le aziende e i freelance si sono convinti della loro efficacia, si sono resi conto della necessità di comunicare con i loro clienti, e della loro importanza per procacciarne di nuovi/lead.

    L’IMPORTANZA DEI SOCIAL

    • Quantitativamente, l’utenza raggiungibile tramite le piattaforme di Facebook, Instagram, Youtube e Linkedin non ha rivali.
    • I format di presentazione dei contenuti all’interno dei social sono altamente personalizzabili.
    • I social sono un “megafono” importantissimo per i vostri contenuti migliori!
    • Secondo Telesmart Communication, entro il 2020, l’85% degli acquisti avverrà online proprio tramite i social media.

     

    Quindi alla domanda i social possono essere usati per acquisire nuovi clienti? Rispondiamo assolutamente si, ma solo se si conoscono le loro potenzialità e gli strumenti per usarli in modo più performante possibile.

    APRIRE UN PROFILO SU UN SOCIAL NON VUOL DIRE AUTOMATICAMENTE TROVARE CLIENTI

    Prima di tutto, sfatiamo il mito che bisogna essere presenti per forza su tutti i social. Ogni azienda e impresa dovrebbe capire che social utilizzare, ovvero i social usati dal proprio target di riferimento e poi puntare su di loro al meglio. 

    Una volta scelto il social giusto, non basta avere il profilo aperto e pubblicare qualche contenuto ogni tanto, avere un profilo social non vuole dire trovare clienti in modo automatico.

    E soprattutto il numero dei mi piace o dei followers non incide automaticamente sulle vendite o sul numero di clienti acquisiti.

    Leggi anche > Instagram insights come usarli

    Quante volte vediamo le aziende affannarsi per avere un tot di like? Questo perché il numero totale di like viene visto come l’obiettivo finale da raggiungere.

    Ti voglio svelare un segreto, l’obiettivo finale è la vendita!

     Ad esempio una pagina FB di un’azienda può avere 5000 likes ma generare 60 lead ogni mese, un’altra pagina può avere 100000 likes ma generare solo 5 lead al mese.

    Se vuoi avere maggiori informazioni su come usare Facebook per lavoro, leggi qui .

    CONOSCI I TUOI CLIENTI E OFFRI LORO UN VALORE

    La giusta strategia di marketing online inizia dalla comprensione dei bisogni e desideri del cliente, per poter offrire loro un valore unico e irresistibile, che li porterà alla scelta finale del nostro brand.

     Per creare il giusto valore bisogna concentrarsi sul target, sui nostri clienti per poterli coinvolgere, diventare parte della loro quotidianità, riflettendo quelli che sono i loro valori fondamentali, creare un senso di appartenenza e di comunità. Quale mondo migliore dei social per sviluppare tutto questo?

    LE MIGLIORI STRATEGIE PER ACQUISIRE NUOVI CLIENTI DAI SOCIAL

    Vediamo di seguito le migliori strategie per acquisire clienti sui social:

     

    1. Creare contenuti diversi a seconda del social. Bisogna ben tenere a mente che i social non sono tutti uguali, e il contenuto è sempre la parte più importante di qualsiasi strategia di marketing. Il contenuto dunque deve essere non solo efficace e mirato, ma anche coerente con il social dove viene pubblicato.

     

    1. Fare advertising, creare annunci a pagamento. Investi sui social facendo delle campagne pubblicitarie mirate, in questo modo il tuo contenuto di qualità viene notato e colpisce il target desiderato.

     

    1. Realizzare video. Il mondo dei social è dominato dai video, le piattaforme li vogliono poiché fanno guadagnare di più. Senza esagerare, i video devono durare tra i 3 e i 5 minuti, e devono essere ricchi di contenuti efficaci e diretti al nostro target di pubblico.

     

    1. Ingaggiare testimonial/influencer. Una persona che pubblicizza il tuo prodotto in modo spontaneo, come se lo raccontasse ai suoi cari amici, è in grado di fare colpo sulla sensibilità delle persone, molto meglio di una fredda pubblicità!

    I racconti dei testimonial a volte si trasformano in veri e propri case studies. Le storie di successo condivise sui social assumono la stessa funzione del passaparola che, da sempre, è la miglior forma di promozione. Il case study, raccontando un’esperienza personale, di vita vissuta, fa automaticamente immedesimare il potenziale cliente e lo fa avanzare di un passo di più verso la scelta finale, verso il vostro brand!

     

    1. Customer care. Investire sul servizio di assistenza è sempre un’idea vincente, rispondere alle domande ed esigenze dei tuoi clienti, risolvere le problematiche renderà i tuoi clienti felici e soddisfatti.

    Il cliente soddisfatto ritornerà sempre da te.

    In conclusione, la chiave del social marketing è saper sfruttare l’arte della comunicazione, che arriva diretta e immediata grazie alle piattaforme social da noi tutti conosciute e apprezzate, ogni giorno di più!

    Come portare risultati con i Social dell’Azienda

     

    1. Ma bisogna portare risultati con i Social?

      Sì, la strategia di comunicazione attraverso i canali social aziendali deve far parte di un sistema integrato di marketing e quindi deve portare risultati. Troppo spesso la presenza sui social network, da parte delle aziende, è sottovalutata e portata avanti solo ed esclusivamente perché “ci sono tutti”. Invece bisognerebbe mettersi in testa che i Social sono il bacino di potenziali clienti più grande che abbiamo a disposizione e che quindi ogni strategia deve avere come obiettivo quello di aumentare i contatti, i clienti e le vendite.

    2. Ti hanno incaricato di occuparti della Pagina Facebook della tua azienda e non sai da dove iniziare?

      Gestire una Pagina Aziendale su Facebook, presuppone tre conoscenze:

      • quella dello strumento, che è in continuo cambiamento ed aggiornamento;
      • quella dell’esperienza di utilizzo degli utenti che “frequentano” i Social;
      • quella degli obiettivi aziendali e del budget dedicato per contribuire a raggiungerli.

      Per la prima conoscenza occorre una formazione “ad hoc” in quanto più si è padroni dello strumento, più velocemente si raggiungono i risultati fissati.

      Detto ciò, proviamo ad affrontare gli aspetti principali:

      • visto il numero sempre più elevato di contenuti pubblicati da Profili e Pagine, Facebook regola la visibilità degli stessi in base ad un algoritmo che premia, mettendoli in cima alle bacheche (news feed) degli utenti, quelli che risultano più apprezzati, assegnando dei punteggi in base ai “mi piace”, ai commenti e alle condivisioni che ricevono;
      • la visibilità organica, cioè quella che si ottiene senza pagare Facebook, raggiunge dal 4% al 20% (circa) dei fan della Pagina in base anche alla bontà del post;
      • il formato fa la differenza: video, dirette, album e foto sono preferiti rispetto al semplice testo o a condivisioni di link esterni.
      • investendo denaro su Facebook si può decidere a quale pubblico far vedere il contenuto scegliendo in base a età, sesso, luogo geografico, interessi ecc;

      Appare quindi chiaro che investire tempo e risorse umane per la creazione del post senza mettere a budget un investimento anche contenuto per promuoverlo è inutile.

      Per la seconda conoscenza ci sono da considerare questi fattori:

      • le persone entrano su Facebook nei momenti liberi e di svago (pausa caffè a lavoro, pausa pranzo, la sera dopocena, mentre aspettano in una sala d’attesa, quando sono sul bus e sì, anche quando sono in bagno :D );
      • le persone quando entrano su Facebook hanno poco tempo a disposizione per vedere/leggere i contenuti. Si dice che in media, ogni utente scorre sulla propria bacheca circa 200 contenuti e in poco tempo (meno di un secondo) deve decidere se il contenuto è interessante oppure no.

      Per la terza purtroppo possiamo dare poche indicazioni, ma dovresti essere a conoscenza di queste cose all’interno della tua azienda/attività per poter svolgere il tuo lavoro al meglio:

      • quali devono essere i tuoi prossimi clienti;
      • quali sono le altre iniziative di marketing per poter rendere coerente la presenza social;
      • qual è il processo di acquisto (o buyer journey) ideale per i tuoi prodotti o servizi per poter accompagnare nuovi potenziali clienti;
      • qual è il budget per le attività social (realizzazione materiale grafico/video, fee per campagne pubblicitarie).

    Vuoi conoscere le 7 cose che un Responsabile Marketing deve sapere durante la  riunione aziendale? SCOPRI >

    « 5 aspetti fondamentali per le tue buyer persona Social media marketing, ovvero come i social ti possono aiutare nella strategia di inbound marketing »

      Ultimi articoli

      RICHIEDI SUBITO LA CONSULENZA GRATUITA  Un'analisi esperta per scoprire il posizionamento del tuo sito Web

      Iscriviti al nostro blog