Notizie sul web marketing, digital e social, inbound marketing

    lead_generation_per_palestre_v02

    Come usare l'inbound marketing per fare lead generation per la tua palestra

    Parlare di inbound marketing e lead generation per tutti coloro che possiedono o gestiscono un’attività o azienda è ormai quasi del tutto scontato, poiché tutti si sono resi conto delle grosse potenzialità che la strategia di inbound marketing abbia in confronto ai soliti e antiquati metodi di outbound.

    La differenza tra inbound e outbound? Leggi qui nel dettaglio le differenze tra queste due strategie di marketing!

    Quando si tratta di analizzare uno specifico settore, la questione si fa leggermente più spinosa perché, se è vero che l’inbound marketing sia adattabile a tutte le imprese, è anche vero che ogni settore ha delle caratteristiche univoche e peculiari delle quali tener conto quando si elabora una strategia di questo tipo. Analizziamo dunque il settore del fitness, il mondo delle palestre e di tutto ciò che ruota intorno ad esse, che negli ultimi anni ha avuto una ripresa abbastanza consistente nel mercato.

    Perché tu, titolare di una palestra, dovresti investire nell’inbound marketing?

    Pensi che la vecchia cara pubblicità fatta sulle tv locali o sui volantini di carta sia la strategia più efficace per trovare nuovi clienti? Al giorno d’oggi non è così, magari stai spendendo tempo e budget per un annuncio televisivo che i tuoi potenziali clienti potrebbero non vedere mai!

    Prendi in considerazione il miglioramento degli elementi digitali a cui tuoi potenziali clienti possono accedere facilmente! I consumatori di oggi hanno una facilità estrema nel controllare tutto online, possono leggere le recensioni online, chiedere ai loro amici di Facebook di te o semplicemente giudicarti in base alla qualità del tuo sito web.

    Infatti, devi sapere che circa il 60% di utenti avrà già cercato e guardato online il nome della tua palestra, prima di chiamare o di venire direttamente in sede.

    Partendo da questi presupposti, l’inbound marketing ti aiuta perché è una tipologia di marketing orientata verso i tuoi potenziali clienti, ovvero chi è davvero interessato al fitness e ad iscriversi in palestra.

    Grazie all’inbound, saranno i clienti a trovarti e venire da te, e non viceversa, con un notevole guadagno di tempo e denaro, mal investito altrimenti.

    lead_fitness

     

    Quindi come funziona l’inbound marketing?

    La definizione stessa di inbound marketing è stata coniata da Hubspot, nell'ormai lontano 2005, stravolgendo completamente la concezione di marketing.

    La metodologia di inbound marketing è composta da tre fasi: attrarre, coinvolgere e deliziare. Le aziende inbound usano questa metodologia per creare fiducia, credibilità e slancio. Si tratta di aggiungere valore in ogni fase del viaggio del cliente con te.  

    Hubspot definisce quello del cliente come un viaggio, si perchè l'utente procede per tappe per giungere alla meta finale, ovvero alla conversione, cioè quando diventa cliente.

    Non è semplice organizzare questo viaggio, si deve avere una solida strategia alla base  e si deve avanzare per step. Bisogna essere abili per attirare i potenziali clienti, i futuri lead (a breve spiegheremo chi sono) senza essere invadenti e senza far pubblicità "assordante" e fuori luogo.

    Chi sono esattamente i lead?

    Con la parola lead definiamo un semplice contatto, ovvero un utente che ha mostrato interesse per un contenuto, gratuito o a pagamento, che ha lasciato i suoi dati personali (numero di cellulare, email ecc) in cambio di queste informazioni.

    In poche parole è un utente che conosce la tua palestra, i servizi che offre e vuole essere ricontattato perché ti ha lasciato appositamente i dati.    

     

    Fotolia_182433795_Subscription_Monthly_M

     

    Come attirare lead con il funnel (o imbuto) di conversione

    Sintetizziamo in breve i 3 principali passaggi da seguire per attirare clienti e generare lead:

    1. Inizialmente i tuoi potenziali clienti non ti conoscono, o ti conoscono solo marginalmente. In questa prima fase la parola chiave è brand awareness, ovvero la reputazione e la conoscenza della tua palestra. Devi far sapere al mondo che esisti, spiegando chi sei, quello che fai, come e perché lo fai. Devi quindi condividere contenuti di valore, che raccontino l’essenza di ciò che sei senza però venderti direttamente. In questo modo il tuo futuro cliente sarà attirato verso di te!
    2. La seconda fase dell’imbuto è il passaggio cruciale che riguarda la lead conversion, il potenziale cliente si mette in contatto con te ma non è ancora pronto per diventare tuo cliente. In questa fase il lead confronta online le varie offerte, si iscrive alla newsletter per informarsi e magari commenta qualcosa sui tuoi social network. In questa fase, devi essere pronto e in grado di rispondere alle domande della fase iniziale per guidare il lead attraverso il processo di acquisto.
    3. La parte finale del funnel riguarda la conversione, questo è il momento in cui il lead diventa finalmente tuo cliente! Tutta la tua fatica viene ripagata, il lead vuole iscriversi da te o comunque venire a farti visita, è il momento giusto per offrirgli un coupon o una settimana di prova per conquistarlo una volta per tutte!  

    L’inbound marketing ti permette quindi di ottenere lead altamente qualificati, che si trasformeranno in clienti quando avranno effettivamente bisogno dei tuoi servizi.

    I 6 step da seguire per fare lead generation per la tua palestra

    Per ricapitolare, la lead generation è quella pratica all’interno della strategia di inbound marketing volta ad aquisire i dati degli utenti al fine di vendere loro un servizio o prodotto.

    Per attirare lead verso la tua palestra assicurati di seguire i seguenti passaggi e vedrai che i risultati non tarderanno ad arrivare!

    lead_generation_palestre

     

    Cura il tuo sito internet

    Avere un sito web ben progettato e ottimizzato è davvero fondamentale! Se il sito web della tua palestra è obsoleto, statico e lento, perderai clienti molto facilmente.

    Potresti essere abituato alla vecchia tattica di vendita di nascondere i tuoi prezzi in modo che la tua segreteria possa informare i visitatori una volta che sono nella tua struttura. Ma, ormai l'avrai capito, i fitness-addicted sono più propensi a fare shopping online comparando le varie offerte e i prezzi, invece di visitare luoghi fisici o addirittura chiamare. Inoltre, le persone saranno in grado di trovare le informazioni di cui hanno bisogno in qualsiasi momento, invece di aspettare il normale orario lavorativo per chiamare o per far visita.

    Ricordati di usare landing page e CTA ben evidenti, form da compilare, in modo tale da ottenere lead qualificati.  

    Costruisci le tue buyer persona

    Costruire i prototipi dei tuoi clienti ideali è il primo passo per capire verso chi orientare la tua strategia di marketing. Inizia ponendoti alcune domande su di loro: Chi sono? Quali sono i loro hobby? Cosa fanno per il lavoro? Più conosci il tuo cliente ideale, meglio puoi capire il loro comportamento.   

    Apri un blog sul tuo sito

    Pensi che i blog siano obsoleti o che nessuno li legga piu? Niente di piu lontano dalla realta di oggi! Secondo una statistica di Hubspot, chi utilizza il blog riceve il 67% in più di lead rispetto a coloro che non lo fanno, e i blog sono stati giudicati la quinta fonte più affidabile per accurate informazioni online. Se non hai ancora un blog sul tuo sito, corri ad aprilo!

    La presenza di un blog sul tuo sito può aiutarti per:

    · aiutare la tua palestra a posizionarsi sui motori di ricerca;

    · condividere informazioni su un determinato argomento e diventare un esperto nel settore fitness;

    · attirare visitatori sul tuo sito e trasformarli in lead;

    · coltivare una comunità online e fidelizzare il tuo pubblico. 

    Comunica sui canali giusti

    Una volta capito il tuo target di riferimento, devi scegliere i canali di comunicazione che utilizzerai per commercializzare i tuoi servizi di fitness. Proprio così, dovrai operare una scelta , perché usare tutti i canali social non è sempre la mossa migliore, e potrebbe essere controproducente.

    Offri contenuti di valore

    Dopo aver capito quali social usare e aver aperto il tuo blog, è giunto il momento di pensare alla content strategy!

    Crea post per il tuo blog, scrivi articoli informativi, fai video, metti delle belle foto su Instagram, o mostra la tua palestra sulle IG stories. Qualsiasi contenuto tu decida di pubblicare, ricordati di pianificare tutto per tempo, fai un piano editoriale cosi ogni giorno saprai esattamente cosa fare, o meglio scrivere e pubblicare. In questi casi l’improvvisazione non fa mai bene!

    Dopo di che, fai dei test, vedi quali contenuti sono piu apprezzati dal tuo pubblico web e fai un focus su di quelli. 

    Ottimizzazione SEO

    Grazie alla SEO, fai in modo che le persone ti trovino online. Quando una persona sta pensando di acquistare un abbonamento in palestra, molto probabilmente farà su Google una ricerca che includa un termine relativo alla palestra, al mondo del fitness e la città in cui si trovano (ad esempio, palestra Ancona). Quindi nei contenuti del tuo sito utilizza le parole chiave piu usate e piu cercate del settore palestra e fitness!

    Inoltre, assicurati di aver rivendicato la tua pagina Google My Business cosi che la tua scheda appaia quando viene eseguita la ricerca.

    « Come creare form contatti che generano lead? Il fenomeno del micro influencer marketing: cos'è e come funziona »

      Ultimi articoli

      consulenza-gratuita-web-marketing

      Iscriviti al nostro blog