Notizie sul web marketing, digital e social, inbound marketing

    Articolo 1 otto

    Alla scoperta dei chatbot, i tuoi aiutanti digitali!

    Nell'articolo precedente abbiamo scoperto che i chatbot sono strumenti con cui poter realizzare una campagna di conversational marketing!

    Oggi vogliamo andare un po' più affondo, mettendo in luce le caratteristiche di questo tool straordinario!

    Prenota ora la tua consulenza di Inbound Marketing con noi!

     

    Donts_gif_File

    Informazioni di base

    Il vocabolario online della Treccani definisce un chatbot in questo modo:

    "Programma informatico capace di interagire vocalmente con l’utente".

    Si tratta infatti di software in grado di comunicare con una persona reale, sia tramite scambio di messaggi di testo che tramite scambio di messaggi vocali.

    In un Mondo che è sempre più digitale, connesso e alla ricerca di informazioni immediate, i chatbot riescono ad essere messaggeri per le Aziende e le Istituzioni, liberandole dal bisogno di impegnare risorse per compiti che non richiedono competenze complesse o expertise.

    bot3

    I principali tipi di Chat Bot

    Esistono due grandi macro-categorie di chatbot:

    • Chatbot Dichiarativi: conosciuti anche come Chatbot dedicati alle attività, questo tipo di bot si concentrano specialmente nello svolgere una funzione specifica, di solito rispondere alle domande degli utenti. Fa ricorso all'elaborazione del linguaggio naturale (Natural Language Processing, NLP) sostenuto da un pizzico di Machine Learning per comprendere e trattare il messaggio ricevuto. Si tratta di strumenti abbastanza basilari ma efficaci
    • Chatbot di Conversazione: conosciuti anche come bot predittivi basati sui dati, sono strumenti altamente sofisticati. Fanno un uso massivo dell'AI, Machine learning, NLP ma anche NLU (Natural Language Understanding, comprensione del linguaggio naturale) al fine di essere uno strumento "consapevole" del contesto dove opera. Questo tipo di bot è utilizzato per la realizzazione di assistenti digitali, capaci di apprendere dalle diverse interazioni al fine di offrire diverse soluzioni. Se vi sembrano strumenti troppo fantascientifici... In realtà è la tecnologia che sta dietro a strumenti presenti nella vita di tutti i giorni, come Siri!
      bot4

    Ma i bot non si differenziano solo per caratteristiche di base, ma anche nelle miriadi di forme in cui si presentano! Le due forme più diffuse sono: 

    • Bot “Button-based” (basato sul pulsante): Questi bot fanno affidamento ad elementi da cliccare. L’utente sceglierà, in base alle sue esigenze quale pulsante cliccare. Sono molto utili per svolgere azioni elementari come fissare un appuntamento o prenotare un biglietto.
    • Bot ibridi: come facilmente intuibile dal nome, si tratta di bot ibridi che dispongono della possibilità di ricorrere a percorsi “button based” oppure permette all’utente di immettere in chat un quesito. Utile per poter trattare uno spettro di richieste più ampio di quelle previste dai pulsanti di default.
      bot1

    5 buone ragioni per cui dovresti prendere seriamente in considerazione i chatbot

    Lo strumento fino ad ora ti incuriosisce e pensi che possa anche essere utile e divertente usarlo... ma non sei pienamente convinto. 

    Permettimi di condividere 5 buone ragioni per cui faresti bene a dare una chance ai bot!

    1. Sviluppare un chatbot presenta costi inferiori rispetto a quelli di sviluppare un app! Oltre a costi inferiori, un bot riesce ad essere integrato più facilmente sul sito aziendali e nei canali social (tipo Telegram).
    2. Gli utenti non hanno bisogno di scaricare alcunché per usufruire dell'assistenza del bot
    3. I bot hanno un tasso di retention superiore alle app
    4. I bot sono in grado di migliorare l'accessibilità del tuo sito, offrendo una user experience migliore che si traduce in una customer experience di qualità
    5. I bot permettono di automatizzare le task a più basso valore aggiunto, come mandare una risposta ad una F.A.Q. 

    bot2

    Cosa ha in serbo il Futuro per i chatbot?

    I chatbot, come tutti gli strumenti tecnologici, sono in continua evoluzione! Ma quali sono i principali trend per questi strumenti straordinari?

    • Sviluppo dei bot con tecnologia di riconoscimento vocale., grazie all'uso sempre più diffuso di strumenti di smart home come Alexa o Google Home.
    • Sviluppo di bot intelligenti per il settore bancario e assicurativo. Specialmente negli Stati Uniti dove la Bank of America ha sviluppato Erika, un bot in grado di fornire assistenza ai clienti direttamente dal telefonino.
    • Sviluppo di Call Center automatizzati, in grado di utilizzare i chatbot non più solo come strumento interfaccia ma anche strumento agente, per evitare lunghe attese al centralino dell'assistenza clienti e offrire customer experience sempre migliori.

    Allora? Siete rimasti meravigliati anche voi dalle potenzialità di questo strumento? Se hai bisogno di assistenza o una consulenza per dare una svolta al tuo marketing contattaci! Siamo sempre pronti a mettere a disposizione la nostra esperienza per aiutarti!

    « Conversational Marketing: quando il marketing si fa chattando! Inbound vs outbound, quale strada intraprendere? »