Notizie sul web marketing, digital e social, inbound marketing

    6-modi-per-conoscere-meglio-il-tuo-pubblico-e-vendere-di-piu-1

    Lo sai che conoscere il tuo pubblico è cruciale per improntare una buona strategia di Marketing Inbound?

     

    Pensi di conoscere il tuo pubblico di riferimento?
    Conoscere il tuo pubblico è fondamentale per qualsiasi strategia di marketing. Quindi come fai conoscere chi potrebbe essere interessato a quello che fai?

    Qui ti proponiamo sei modi per saperne di più sui dati demografici del tuo cliente target.

    Ormai l’utente è ogni giorno bombardato da stili e strategie di marketing diverse: in questo contesto è facile perdere di vista alcuni punti cardine di ogni buona strategia. Realisticamente, non sono necessari per il successo di ogni strategia di marketing, tanti principi, uno dei più importanti è questo: devi conoscere il tuo pubblico, dentro e fuori.

    Se non conosci il tuo pubblico, non saprai nemmeno quali strategie o media scegliere, figuriamoci quali messaggi dare loro o come trattarli una volta diventati clienti a tutti gli effetti.

    Diamo un'occhiata ad alcuni dei modi pratici per capire meglio il tuo pubblico e mettere in pratica una strategia inbound

    Fai la tua ricerca in anticipo

    Innanzitutto, fai le tue ricerche di mercato e assicurati che i dati demografici che hai selezionato siano quelli giusti per il tuo marchio e prodotto. Sono disponibili numerosi strumenti moderni per aiutarti, alcuni dei quali sono gratuiti, come Google Trends che ti permette di vedere la tendenza delle ricerche su varie piattaforme di un particolare topic in un dato tempo, il Keyword planner di Google, uno strumento dalle alte potenzialità soprattutto se utilizzato nella versione per il display advertising. Fornisce statistiche demografiche, sugli interessi circa un dato argomento. Infine un altro modo per scoprire

    Non limitarti a guardare l'unica demografia che hai assunto sin dall'inizio; espanditi per conoscere le nicchie correlate e valutare l'interesse per il tuo prodotto da altre aree. Trova informazioni sufficienti per creare delle affermazioni conclusive sul tuo pubblico di destinazione.

    Guarda i tuoi concorrenti

    In un certo senso, questa è una forma alternativa di ricerca di mercato, una ricerca al contrario. Qui, guarderai i tuoi concorrenti (almeno quelli che condividono lo stesso target di riferimento). Valuta il loro marchio, la loro voce di marca, i tipi di strategie di marketing che usano e la messaggistica che mettono in evidenza nella loro pubblicità.

    Che tecniche stanno usando? Perché hanno usato questo specifico lessico, piuttosto che qualche altro slang? Questa immagine piuttosto che quella? C'è una possibilità che i tuoi concorrenti non sappiano cosa stanno facendo, ma anche così, puoi iniziare a scegliere cosa non funziona o cosa sembra sbagliato e perché.

    Crea un cliente tipo

    La buyer persona è una tattica molto collaudata ed è utilizzata dalle aziende di tutto il mondo per concettualizzare meglio i dati demografici del target.

    Puoi creare un vero e proprio schema del tuo “cliente target” ideale. Nella maggior parte dei casi, questo assume la forma di un personaggio semi-immaginario, che modellerai con frammenti di informazioni come livello di istruzione, vita familiare, carriera e reddito, e forse anche dettagli come un nome e tratti di personalità.

    Questa forma semi-finzionale ti aiuterà a concettualizzare e "dialogare" con il tuo target cliente medio, e servirà come strumento ideale per mettere in moto gli altri membri del tuo team.

    Conosci personalmente i tuoi clienti

    Questo è passo importantissimo, ma puoi iniziare ad elaborarlo solo una volta che hai dei clienti effettivi (start-up). Quando lavori con i tuoi clienti uno a uno, prenditi un po 'di tempo in più per conoscerli a livello personale.

    In che cosa si contraddistinguono? Di cosa sono solitamente preoccupati quando parlano con te? Cosa li attrae o li spaventa o li gasa? Non puoi sempre applicare queste informazioni a un pubblico generale, ma man mano che conosci più clienti individualmente, inizierai a vedere le sovrapposizioni tra di loro e poi potrai iniziare a fare utili generalizzazioni.

    Monitora i commenti e gli impegni dei lettori

    I commenti e le condivisioni sono particolarmente importanti se stai utilizzando una strategia di content marketing o una strategia sui social media come dovrebbe essere). Il tuo obiettivo qui è prestare molta attenzione a quante persone rispondono al tuo post, a come rispondono e alla frequenza con cui rispondono.

    Generalmente, più "engagement" ricevi (cose come commenti, Mi piace e condivisioni), migliore è la tua campagna. Puoi utilizzare queste informazioni per scoprire quali argomenti del contenuto valgono per il tuo pubblico o quali tipi di messaggi non fanno appello a loro. Misura queste metriche nel tempo per stabilire schemi e ulteriori informazioni sul tuo pubblico.

    Condurre sondaggi

    Infine, abbiamo il modo più semplice per saperne di più sul tuo pubblico: porre loro delle domande. Non ci vuole molto per creare e lanciare un sondaggio, specialmente con uno strumento moderno come SurveyMonkey o Google Survey.

    Tutto ciò che vuoi sapere sul tuo pubblico di destinazione, puoi inserire un formato di domanda e inviarlo ai tuoi follower e ai tuoi iscritti alla newsletter. Da lì, puoi quantificare i risultati (o leggerli manualmente) e archiviare tutte le informazioni che hai sempre desiderato. L'unica avvertenza è che potresti dover incentivare la partecipazione con un premio o una ricompensa.

    Queste strategie ti aiuteranno a meglio comprendere le abitudini e le caratteristiche del tuo pubblico di riferimento, ma ricorda che questo è solo un lato della medaglia.

    Una volta che possiedi questi dati devi analizzarli e modellare la tua strategia di conseguenza anche apportando numerosi cambiamenti.

    Scopri in 57 secondi come far vendere di più il tuo Ecommerce GUARDA ORA >

     

    « Vendere sul web senza bisogno di fare sconti Marketing Automation questa sconosciuta »